Your touch

Docufilm

"Your touch" è un docufilm incentrato sulle modalità in cui si affrontano e si aiutano i sensatetto nel mondo,in particolare a New York e Roma.

Il progetto documentaristico commissionato da Nova Opera Onlus e podotto dalla Mariano Foundation, è stato presentato a Roma giovedì 22 Ottobre alle ore 20.30 nella Sala 4 del Cinema The Space. “Your touch” ha l'obiettivo di illustrare due realtà completamente diverse ma con un denominatore comune: un piccolo gesto può diventare un grande aiuto per I più bisognosi. I senzatetto a New York nel 2014 sono 58.913 , la cifra più alta mai registrata, nella Capitale non si sà bene, anche se il numero è inferiore.

La differenza abissale sta nel fatto che negli USA la percentuale di homeless americani è altissima mentre a Roma i sensatetto sono per lo più "non italiani", gran parte europei dell'est a seguire africani e così via. Senzatetto,barboni, clochard, homeless, senza fissa dimora, vagabondi, profughi, sfollati, a prescindere dall'appellativo con cui si è soliti definirli, nella Grande Mela queste persone sono molto spesso proprio americane. Persone che hanno perso improvvisamente lavoro,casa, hanno problemi con droga, alcol. Persone all'apparenza senza problemi. “Quando sono stato a New York in una mensa per poveri, mi aspettavo di trovare lo stereotipo di un homless vestito con abiti logori, con i capelli sporchi,un carrello rotto della spesa con cinquanta buste piene di roba dentro,la classica scena da film. Quanto sono stato cieco mi sono detto... Perchè, sapete cosa ho trovato? Gente come me.” spiega il regista del film Leonardo Cestari.

Il documentario raccontato da Massimo Leonardelli già noto per il suo impegno nel sociale a favore della ONG The Children for Peace Onlus , vede la
partecipazione, in un mix di interviste, tra Stefano Guindani, Riccardo Rossi, Antonella Cingolani. Tra Roma e New York le vite, le storie di queste persone,i volontari ma sopratutto dei piccoli gesti che a volte fanno la differenza. La colonna sonora del docufilm è del compositore Diego Buongiorno. Il brano “Maybe” nei titoli di coda è del giovane talento spagnolo Mac Zavadsky. I senzatetto sono una categoria nata con la crisi economica che racchiude chi ha perso tutto, ma non vuole perdere la dignità. Una parte molto importante del documentario è incentrata sul concerto che si è tenuto in Aula Paolo VI in Vaticano, dal titolo “Per i poveri e Con i poveri”:un evento benefico di musica classica con opere scritte da Mons. Marco Frisina eseguite dal maestro israeliano Daniel Oren e il Coro della Diocesi di Roma.

nova opera onlus
Palazzo Valadier
Piazza del Popolo, 18
00187 Roma RM
+39 0692938760

© 2019 NOVA OPERA ONLUS - Powered by NOVA OPERA